TAV? QUANTE FAKE NEWS!

Confindustria Piemonte vuole ribadire l’importanza strategica della Torino – Lione per la competitività del nostro sistema manifatturiero e per l’ammodernamento della rete di comunicazione che collega l’Italia all’Europa smascherando le notizie false e i luoghi comuni fioriti intorno all’opera. A partire da lunedì 11 marzo gli imprenditori piemontesi diventano i testimonial delle ragioni per dire “Sì TAV” invitando a condividere le informazioni giuste sui social media attraverso brevi video pillole che verranno diffuse con cadenza settimanale sui canali social del sistema confindustriale.

1° puntata della campagna informativa di Confindustria Piemonte contro le bufale sulla Tav.
Il Presidente Fabio Ravanelli espone i reali costi certificati dagli accordi internazionali: https://youtu.be/EEUJPLsd7CM

2° puntata della campagna informativa di Confindustria Piemonte contro le bufale sulla Tav.
La Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Piemonte Giorgia Garola, smentisce una delle fake news più virali: l'utilizzo esclusivo per il trasporto merci: https://youtu.be/TL3ntLSBHxk

3° puntata della campagna informativa di Confindustria Piemonte contro le bufale sulla Tav.
Il Presidente di Confindustria Cuneo Mauro Gola allerta: la vecchia linea? Totalmente inadeguata al traffico merci di oggi e agli standard di sicurezza internazionali. Senza la Tav L'Italia è tagliata fuori: https://youtu.be/LmqGbZhhrpw

4° puntata della campagna informativa di Confindustria Piemonte contro le bufale sulla Tav.
La Presidente di Confindustria Canavese Patrizia Paglia, riporta i dati reali e certificati sull'impatto ambientale della Tav. Decine di migliaia di rilevazioni con 40 centraline certificano l'assenza di amianto e uranio nella montagna. La nuova linea, inoltre, abbatterebbe di 3 milioni di tonnellate/anno le emissioni di CO2 nell'ambiente:https://youtu.be/rF-mpElPg_I

5° puntata della campagna informativa di Confindustria Piemonte contro le bufale sulla Tav.
Il Presidente dell'Unione Industriale di Asti Andrea Amalberto, ricorda che l'analisi costi - benefici commissionata da Toninelli è stata preceduta da 7 analisi socioeconomiche realizzate da Commissione Europea e altri enti certificatori internazionali. La nuova analisi ignora i dati di traffico reali, sovrastima di circa 1 mld l'investimento e inserisce nei costi le mancate accise su carburanti e i mancati pedaggi autostradali: https://youtu.be/y9HurjMXIDg

6° puntata della campagna informativa di Confindustria Piemonte contro le bufale sulla Tav.
Dario Gallina, Presidente Unione Industriale Torino, fa chiarezza sulle dimensioni del traffico merci con l'Europa. Quello verso l'ovest vale circa 205 miliardi. Quello tra Italia e Francia 76 miliardi nel 2017. Un interscambio che oggi viaggia quasi totalmente su strada, perché l'alternativa è una linea concepita 150 anni fa, completamente inadeguata per sicurezza ed efficienza: https://youtu.be/BjQ4iWbJtNo

Commissione Europea

 
 
FacebookTwitterLinkedinRSS Feed

  Confindustria per i giovani: percorso formativo promosso dal Sistema Confindustria