Carlo Robiglio nuovo presidente della Piccola Industria

 

Una successione all’insegna della grande compattezza del sistema Confindustriale, con la scelta di Robiglio come candidato unico per succedere ad Alberto Baban. La nomina è avvenuta ieri all’unanimità nella riunione del consiglio centrale (i componenti sono 45). «Con orgoglio vedo all’interno di Confindustria una Piccola unita. È un grande valore in un paese che deve agganciare la ripresa, dà grande forza e speranza per il futuro» ha detto recentemente Robiglio, quando la sua candidatura è diventata ufficiale.

Il neo presidente ha scelto di non mettere a punto ora il programma: "Ritengo che debba nascere dall'ascolto dei territori". Ha comunque indicato i tre pilastri della sua presidenza: la crescita e la responsabilità sociale d'impresa, rivolta alla formazione delle imprese e degli imprenditori e verso l'esterno, cioè la società e i giovani. Ha anche aggiunto che le PMI sono il grande laborario della crescita del paese.

Robiglio entrerà di diritto nella squadra del presidente Boccia in qualità di vicepresidente.

 

Commissione Europea

 
 
FacebookTwitterLinkedinRSS Feed

  Confindustria per i giovani: percorso formativo promosso dal Sistema Confindustria