ATTIVITA ESTRATTIVE

Confindustria Piemonte segue, attraverso uno specifico gruppo di lavoro, il settore delle attività estrattive, le cui competenze sono in parte decentrate alle Province ed il coordinamento è in capo alla Regione.

Monitoriamo, coordinando un gruppo di lavoro composto da associazioni territoriali, imprenditori del settore e rappresentanti della Regione Piemonte, le evoluzioni normative ed autorizzative del settore, supportando le Associazioni territoriali e le aziende associate nei rapporti con l’amministrazione regionale.

 

Image

Documentazione

Prorogati al 30 settembre 2020 gli adempimenti di legge

L’amministrazione regionale ha deciso di posticipare il termine del 30 aprile, quale data in cui effettuare tutti gli adempimenti previsti per legge, al successivo 30 settembre. Un aiuto concreto a chi lavora in questa settore e che permetterà di programmare meglio scadenze e lavori a fine estate, una data in cui si spera che il settore possa riprendere in modo omogeneo l’attività.

In particolare il differimento del termine comprende i seguenti adempimenti:

  • presentazione della dichiarazione sui volumi estratti nel corso dell'anno precedente al fine del pagamento degli oneri per il diritto di escavazione;
  • pagamento della prima (o unica, qualora fosse scelto il pagamento in unica soluzione) rata dell'onere per il diritto di escavazione;
  • presentazione della documentazione tecnica (rilievi topografici e batimetrici, planimetrie sui recuperi ambientali, analisi e monitoraggi ambientali) relativa agli scavi dell'anno precedente.
Documento propedeutico alle Attività di pianificazione delle attività estrattive della Regione Piemonte
Osservazioni alla PDL n.165 delle Organizzazioni del Comparto Estrattivo
Comunicato Stampa Nuova Legge Attività Estrattive
Legge regionale 31 ottobre 2017, n.16 - Legge annuale di riordino dell'ordinamento regionale
Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti. Continuando ad usare questo sito, acconsenti all'utilizzo di questa tecnologia.